Le sfide del decennio 2010

30-08-2010 – ECONOMIA ED INVESTIMENTI: UN MONDO CHE CAMBIA  CON POCHE MATERIE PRIME …   

Il decennio appena iniziato inizia all’insegna di incertezza, crisi finanziarie e scarsità di  lavoro…..ma è così veramente o qualcosa ci sfugge ????  

Immaginiamo di trovarci nel punto più basso di una vallata, da quel punto potremmo osservare solo le montagne che ci circondano ed avere l’impressione che la realtà sia solo quella delle poche decine di metri che possiamo vedere.       

Se invece ci trovassimo su di un elicottero potremmo vedere non solo la vallata ma anche il territorio circostante, la città vicina, i paesini, il mare.   

Poniamoci una domanda:  C’è una realtà diversa da quella che percepisco?  E se si, quale?  

Insomma il nostro punto di osservazione cambia sostanzialmente la realtà che osserviamo, nel decennio 2010-2020 raggiungeranno i propri obiettivi solo coloro che riusciranno ad avere una visione globale del mondo che cambia, individuandone in anticipo  i cambiamenti. 

Ed il mondo si evolve con una velocità mai vista in precedenza.

 

Uno dei temi che ho già individuato dieci anni or sono e che ha fatto guadagnare molti soldi a me ed ai miei clienti è il tema collegato ai mutamenti economici globali.

L’Asia, il Brasile, e residualmente l’Africa vedono la loro economia crescere a tassi enormi, crescono i centri urbani, crescono gli occupati, crescono i redditi, sempre più persone povere escono dall’indigenza per avvicinarsi ad uno stile di vita occidentale (consumistico).   L’aspetto particolare è che si tratta di diversi miliardi di potenziali nuovi consumatori, mentre gli attuali consumi occidentali riguardano solo meno di un miliardo di abitanti del pianeta Terra.

Miliardi di persone che desiderano e desidereranno una casa, una lavatrice, uno scooter, un’automobile, una tv, uno stereo, un computer ecc.     Insomma costoro desidereranno le stesse cose che noi possediamo già.

Per questo motivo il  decennio ci consegnerà  un mondo totalmente diverso, i consumi e l’economia saranno sempre più orientali, in queste aree consumi ed economia cresceranno a ritmi esponenziali mentre i Paesi Occidentali dovranno ricavarsi un nuovo ruolo in questa nuova realtà che è destinata a non avere  più come “ombelico del mondo”  New York.   

E’ molto difficile disegnare i contorni di questa immagine del  mondo nel 2020,  individuare i dettagli del cambiamento richiederebbe doti divinatorie, ciò che può essere “facile” immaginare è invece il tema di investimento che ha maggiori probabilità di vederci vincenti.

Se il decennio 2010-2020 vedrà miliardi di persone avere  accesso al consumo, serviranno milioni di tonnellate di rame, ferro, acciaio, argento, petrolio, gomma, silice.  Le materie prime sono indispensabili per produrre i beni di consumo e con la crescita della domanda si dovrà assistere ad un’inesorabile crescita dei prezzi.

Ecco quindi il tema di investimento più facile e con maggiori probabilità di successo:  Le materie prime e le aziende che le producono.

 Ci sono molti modi per approcciarsi a questa tipologia di investimento, ma solo in colloquio con un consulente esperto potrete selezionare i giusti strumenti,  valutare la vostra propensione all’investimento, il profilo di rischio, l’orizzonte temporale; insomma valutare l’adeguatezza e l’appropriatezza dell’investimento alla vostra situazione personale e patrimoniale. 

Buon investimento a tutti i lettori.

  

Share This

Luciano Amato