L’impennata del prezzo del petrolio

26.02.2011 – La rivoluzione iniziata in Nord Africa ha innescato una nuova fiammata del prezzo del petrolio.   

Lo spauracchio di una accelerazione dell’inflazione ha accentuato le paure innescate sul mercato azionario asiatico.  Da inizio anno, poco citate, le discese dei mercati azionari asiatici sono state notevoli.   La causa di questa correzione è da ricollegarsi ai forti dati inflattivi in Asia.  Invero è stata proprio l’impennata dei prezzi delle materie prime alimentari ad innescare le rivolte in Africa.   E’ possibile che questo shock arrivi anche in Asia ?? 

Per il momento le correzioni dei mercati sono dovute alle politiche di raffreddamento dell’economia interna varate da alcuni paesi asiatici, ma alla lunga un petrolio in continua salita potrebbe essere un problema serio, causando un forte rallentamento della crescita economica in Asia.

Sono solo minacce al momento, ma per disinnescare l’attuale movimento è indispensabile una rapida conclusione delle problematiche Nord Africane che possa raffreddare il prezzo del petrolio disinnescando i problemi di  crescita dell’inflazione in Asia. 

Scegliete un bravo consulente per sfruttare i futuri movimenti di mercato.

 

Luciano Amato