Pianificazione Successoria

Pianificazione Successoria

successioniL’Italia è uno dei maggiori Paesi al mondo per stock di risparmio,  la maggior parte della ricchezza si concentra in una fascia di popolazione di età superiore ai 60 anni.

Il sistema dei controlli sulla successione è stato finora sempre scarno, consentendo un passaggio generazionale indolore ed esentasse anche laddove era prevista l’applicazione di imposizione.  

La nascita dell’anagrafe dei conti correnti e dal 2011 il flusso di informazioni obbligatorio all’Agenzia delle entrate  sui flussi dei conti correnti bancari, assicurazioni e fiduciarie  impone al risparmiatore una corretta pianificazione successioria, questo per evitare che fiscalmente i figli siano costretti a pagare un conto salato al fisco o addirittura incorrere in forti sanzioni.

Inoltre ci sono le esigenze particolari di chi ha più nuclei familiari, separazioni, divorzi o particolari volontà successorie in contrasto con la successione legale.

  • Permettereste  che il proprio Patrimonio, faticosamente costruito,  fosse intaccato da importanti prelievi fiscali ?
  • Permettereste che il vostro patrimonio fosse consumato da curatori, combattuto legalmente per anni tra eredi ?
  • Vorreste evitare che vostra moglie o i vostri figli fossero obbligati a vendere proprietà per far fronte a debiti pregressi o impossibilitati per mesi/anni ad accedere a titoli e liquidità ingenti bloccati dalla procedura di successione o da creditori pignoratizi?
  • Vorreste assicurare una perfetta uguaglianza di trattamento ai figli in fase ereditaria?
  • Desiderate ottenere la destinazione di parte del patrimonio in maniera preferenziale a uno o più eredi, o destinare una parte del patrimonio  a un soggetto terzo  (Compagna, figlio illegittimo, altro soggetto) ? 

Evitare i problemi agli eredi o ottenere dei risultati successori particolari,  tutto questo prende il nome di PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA , che tradotto vuol dire:

“NON PERDERE LA TITOLARITA’ DEL PATRIMONIO  che resta nelle disponibilità dell’attuale proprietario (non si intesta il patrimonio agli eredi tramite donazioni e si può anche cambiare idea) ma ugualmente perseguire i seguenti scopi:

  • tutelare il benessere dei propri cari
  • stabilire già una ripartizione egualitaria dei beni tra gli eredi
  • modificare i diritti degli eredi legali, destinando la parte disponibile del patrimonio (o anche parte della legittima) ad altri soggetti che si vuol tutelare.
  • prevedere coperture automatiche delle spese successorie con strumenti dedicati
  • tutelare situazioni familiari particolari (più matrimoni o figli da madri o padri diversi) assicurandosi che vengano realizzate le nostre volontà successorie.
  • mettere al riparo da terzi creditori, in qualsiasi caso, una parte del patrimonio destinata alla famiglia o alla propria sussistenza. 

La pianificazione successoria è importante anche quando, nonostante si sia troppo giovani per pensare a una successione, si abbiano dei CARI DA TUTELARE (moglie o figli o altri soggetti in difficoltà).

Per un colloquio personale e riservato contattami per una consulenza personalizzata.